Book Now

Cosa fare a Cortina quando piove

Cortina d’Ampezzo è una delle località dolomitiche più apprezzata per le vacanze. Sia d’inverno che d’estate, offre tutto ciò che si può desiderare da una villeggiatura: impianti sciistici, bellezze naturali, paesaggi mozzafiato, tramonti indimenticabili, movida, shopping e cultura. Cosa fare, però, se durante il proprio soggiorno capita qualche giorno di pioggia? Cortina quando piove resta comunque un luogo di grande interesse e trovare attività alternative allo sci o alle escursioni non è affatto difficile.

I Musei di Cortina D’Ampezzo: ecco cosa potete fare se il tempo è brutto

A Cortina quando piove si può decidere di andare a visitare il Museo delle Regole. Si tratta di un Museo suddiviso in tre sezioni, ognuna ricca di fascino, storia, arte e cultura. Le Regole sono le collettive, cioè alcune famiglie nobiliari che, dal lontano ‘800, tutt’oggi amministrano alcuni appezzamenti terrieri, di boschi e pascoli. Il primo dei tre Musei delle Regole è il Museo Paleontologico Rinaldo Zardini, aperto al pubblico dal 1975. Espone una vastissima collezione di fossili, considerata una tra le più importanti e ricche d’Europa. Nelle teche del Museo si possono ammirare spugne e fossili di una moltitudine di animali marini, finemente conservati grazie ad un fine strato di calcare. Un’esperienza interessante e istruttiva anche per i bambini. Questa sezione delle Regole d’Ampezzo è particolarmente consigliata alle famiglie con ragazzi che, sicuramente, si divertiranno ad ammirare e conoscere tutte le forme di vita che popolano il mare. A seguire, il Museo Etnografico: un vero e proprio tuffo nel passato, una storia che ripercorre la vita di Cortina d’Ampezzo dalla sua nascita ai giorni nostri. L’ultima sezione delle Regole di Cortina d’Ampezzo è dedicata alla Collezione Rimoldi: un’esposizione delle più importanti opere dell’arte moderna.

Il Centro Commerciale: anche shopping, non solo neve durante una vacanza a Cortina

Per occupare in maniera piacevole il tempo a Cortina quando piove, è d’obbligo una visita al Centro Commerciale di Corso Italia: la Cooperativa. Una struttura commerciale moderna, dal design innovativo e molto accattivante, dove si può trovare praticamente di tutto, per soddisfare la propria voglia di shopping. Dagli alimentari all’abbigliamento, dai souvenir all’oggettistica della casa, passando per prodotti per la cura della persona e giocattoli. Un luogo ideale in cui trascorrere anche diverse ore, curiosando tra i vari articoli esposti e fermandosi per un caffè, o per la merenda dei bambini, al bar. Il personale, abituato a trattare con i turisti tutto l’anno, è particolarmente cortese e disponibile, per rendere l’esperienza dello shopping ancora più piacevole e divertente.

Le Chiese di Cortina d’Ampezzo: la parte artistica della città

Basilica Filippo Giacomo Apostoli Cortina d Ampezzo

Un’altra cosa da fare a Cortina quando piove è approfittarne per visitare le due splendide Chiese della città. La prima, situata tra Corso Italia e Via del Mercato, è la Basilica intitolata ai Santi Filippo e Giacomo. Risale alla fine del 1700 ed è una costruzione bellissima, dall’atmosfera molto suggestiva. Gli interni, in perfetto stile di fine settecento, sono ricchi e dettagliati e gli splendidi dipinti che adornano i soffitti sono opera di Giuseppe Ghedina. All’interno di questa Basilica troneggia il maestoso e imponente organo Mauracher, restaurato nel 2002 e ancora perfettamente funzionante. In Via dei Campi, invece, c’è la Chiesa della Madonna della Difesa, un santuario gestito dai frati francescani. Una struttura molto semplice, deliziosa nella sua eleganza sobria ma ricercata. Accanto alla Chiesa si trova il Convento dei frati, che è possibile visitare, per vedere come vivono e lavorano e gli ambienti dove trascorrono le loro giornate in preghiera.

2018-07-19T09:43:43+00:00