Book Now

Cosa mangiare in un ristorante a Cortina d’Ampezzo

Cortina d’Ampezzo è uno storico crocevia di cultura tirolese e asburgica che s’impiantano su un terroir veneto. La sua tradizione gastronomica è stata più volte definita “di frontiera” e quasi defilata. Nonostante questo, essa ha saputo ritagliarsi una propria coscienza alimentare. I menù ampezzani si riconoscono non solo dalla presenza di piatti che hanno conservato l’originale nome tedesco ma anche dal vincolo che s’instaura tra ingredienti genuini e locali. Sono i sapori minerali esaltati dai toni di sottobosco e le note sapide valorizzate da ricordi erbosi e campestri.

Gli antipasti di un ristorante a Cortina d’Ampezzo: viatico di sapori e tradizioni

Scopri il menù del ristorante a Villa Oretta

Già negli hors-d’œuvre offerti da un ristorante a Cortina d’Ampezzo, si possono assaporare gli esiti della congiuntura tra la cucina delle alte vallate dolomitiche e quella austro-ungarica. Una congiuntura che permette connubi intriganti tra prodotti ittici ed elementi terrosi, il tutto impreziosito da tecniche di conservazione che insaporiscono il piatto, come l’affumicatura e la mantecatura. Tra crostacei esaltati da riduzioni di lamponi o baccalà vestiti dalla soffice polenta bianca, c’è spazio anche per gli amanti delle specialità italiane della salumeria, che potranno viziare i propri palati con speck tirolese o bresaola della Valtellina.

Scegliere il primo piatto in un ristorante a Cortina d’Ampezzo

Carattere, storia e ricchezza del gusto, sono i valori che meglio descrivono le portate dei primi piatti ampezzani. A cominciare dalle zuppe, i cui protagonisti possono essere orzo perlato o funghi, accompagnati da speck o maiale affumicato. Ma i menù dei ristoranti di Cortina d’Ampezzo possono soddisfare anche le richieste più esigenti, offrendo preziosi risotti a base di scampi e champagne, o primi locali, tra cui gli gnocchetti o i tipici casunziei, pasta a forma di mezzaluna ripiena di ricotta e rape rosse. Il ristorante a Cortina a Villa Oretta pensa anche a coloro che devono mangiare pasta senza glutine o che prediligono pasta integrale o con farina di kamut. Potranno scegliere altre paste da condire con le nostre specialità. 

I secondi: tutta l’energia della conca di Cortina

A Villa Oretta puoi fare un viaggio gastro-culturale

Gli amanti dei sapori robusti e delle reinterpretazioni di piatti tradizionali apprezzeranno la varietà di scelta dei secondi, arricchiti da sentori di aperture internazionali che all’assaggio regalano viaggi gastro-culturali. A ciò si aggiunga che la cucina ampezzana è particolarmente attenta a preservare ed esaltare il gusto della materia prima. Pertanto, a preparazioni delicate come la scottatura alla griglia di pesci e crostacei, si alternano talune più vigorose e incisive, come nel caso del filetto di bue alla Woronoff o i rognoncini di vitello trifolati al Cognac. Sono esperienze gustative del palato da decantare con il giusto accompagnamento, che richiama le patate all’ampezzana o i carciofi sautès. Contorni dalla struttura semplice in cui la cottura lenta garantisce ai prodotti utilizzati la conservazione integrale del loro sapore e delle proprietà nutrizionali.

I dessert ampezzani

Dolci dal sapore di casa

I dolci della cucina ampezzana si portano dietro tutto il calore domestico delle ricette tramandate di generazione in generazione. Le fragranze pungenti dei frutti di bosco sono avvolte dai profumi di frutta fermentata e dagli aromi di frutta secca tostata. Mirtilli, mele, pere, mandorle e noci sono gli ingredienti principali di torte o sfogliatine che è possibile degustare nel nostro ristorante a Cortina d’Ampezzo. Protagonista indiscussa è la torta di mele con confettura di mirtilli neri, un vero e proprio balsamo per le papille gustative.

2018-10-18T12:18:39+00:00